Sei in: Comune di Spotorno > Arte e Cultura > SULLA RAMPA DI LANCIO SCIENZA FANTASTICA 2018, sesta edizione

SULLA RAMPA DI LANCIO SCIENZA FANTASTICA 2018, sesta edizione

1 luglio 2018

SULLA RAMPA DI LANCIO SCIENZA FANTASTICA

21-30 luglio 2018

INAUGURAZIONE SABATO 21 LUGLIO 2018

Super ospite della rassegna sarà l’astronauta Paolo Nespoli. 

Il progetto culturale Scienza Fantastica, giunto alla sesta edizione, vuole essere una grande opportunità con cui divulgare elementi di scienza e appassionare con aspetti della fantascienza sia adulti che giovani.

Dal 21 al 30 luglio si terrà a Spotorno la consueta rassegna “Scienza Fantastica” organizzata dal Comune di Spotorno e giunta ormai alla sesta edizione. Nata principalmente come promozione al concorso letterario omonimo per brevi racconti di fantascienza si è arricchita, nel corso degli anni, sempre più di contenuti e di occasioni irripetibili. Il nome dell’evento – e l’articolazione dello stesso – è ispirato alla prima rivista dedicata alla fantascienza edita in Italia nel 1952: “Scienza Fantastica, avventure nello spazio, tempo e dimensione”; tale rivista pubblicava racconti e romanzi di fantascienza a puntate di autori statunitensi e italiani e inoltre rubriche scientifiche, lettere, concorsi per racconti e disegni dei lettori.

L’inaugurazione di Scienza Fantastica è prevista per sabato 21 luglio con una serie di eventi che avranno inizio dalle ore 15.00 con l’annullo filatelico di Poste Italiane presso la Casa del Turismo utilizzando una cartolina realizzata ad hoc dal vignettista Roberto Giannotti.

L’intera rassegna si articolerà in diverse proposte culturali, che logisticamente saranno strutturate presso la Sala Convegni Palace, che può accogliere 150 ospiti su comode poltroncine (oltre agli spazi espositivi), presso piazza della Vittoria, location di pregio per gli eventi serali, con oltre 200 posti a sedere e un grande palco, e infine presso la saletta conferenze della nuova Casa del Turismo, il punto di accoglienza turistica sul lungomare Guglielmo Marconi.

Grazie al patrocinio di figure istituzionali come la Provincia di Savona, la Regione Liguria, il Centro Nazionale Ricerhe e la prestigiosa Presidenza del Consiglio dei Ministri della Repubblica, i curatori dell’iniziativa hanno cercato fin dall’inizio di offrire al pubblico la possibilità di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze scientifiche divertendosi magari dopo una giornata al mare.

Nel tempo, grazie al gradimento di pubblico sempre più numeroso, la rassegna si è arricchita di conferenze, laboratori, performance e allestimenti permanenti di oggettistica di pregio assoluto, coinvolgendo realtà come il MuFant di Torino, il Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino.

Interviene Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno, con delega alla Cultura: “Un giorno Carlo Rubbia ha affermato: “Non esiste fantascienza senza scienza, come non esiste scienza senza fantascienza”. Non a caso i più grandi scienziati di tutto il mondo sono assidui lettori di questa branca di letteratura. Buona fantascienza quindi, per veicolare concetti scientifici corretti e certificati dalle più autorevoli personalità delle varie branche della scienza, per contribuire concretamente all’alfabetizzazione scientifica nel nostro paese.

Il rigore scientifico sarà certificato dall’autorevolezza e dalla partecipazione a Scienza Fantastica dai soggetti leader del settore in ambito mondiale come Thales Alenia Space, Cima Research Foundation, e Altec. Inoltre la fisica nucleare Gabriella Greison porterà in scena in modo fruibile alcuni aspetti della vita degli scienziati del secolo scorso.

L’intreccio tra scienza e speculazione sarà curata da esperti come Paolo Attivissimo (divulgatore scientifico e informatico) e dal CICAP, Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze

La parte più speculativa sarà curata dal MuFant (il più importante museo nazionale della fantascienza) con un allestimento a tema robot giapponesi: verrà infatti presentato un omaggio al maestro Go Nagai, fumettista e scrittore giapponese, creatore dei super robot Mazinga Z, Jeeg robot d’acciaio e Goldrake.

Ci saranno anche osservazioni astronomiche dirette dei pianeti, soprattutto Marte, grazie al gruppo Astrofili Orione con l’utilizzo di adeguate apparecchiature professionali.

Tutto questo arricchito da alcuni allestimenti esterni come un modello di Luna con un diametro di tre metri e mezzo, la DeLorean di “Ritorno al Futuro” e dalle performance dei figuranti a tema Guerre Stellari lungo le più bella vie del paese.

Per la prima volta ci sarà anche un concerto dal vivo a tema fantascientifico grazie al gruppo White Duke. La band chiuderà infatti la rassegna con una esibizione in Piazza della Vittoria nella sera del lunedì 30 luglio. Il concerto di chiusura della rassegna sarà dedicato alla figura di David Bowie, con uno show musicale che ripercorrerà le tappe delle interpretazioni più rappresentative degli alter ego alieni e spaziali di David Bowie. Da Ziggy Stardust al Major Tom perso nella sua navicella spaziale nel 1969 e ritrovato su un altro pianeta nel 2016.

Infine la parte letteraria del concorso nazionale Scienza Fantastica sarà impreziosita dalla presenza del presidente della giuria Giovanni Caprara (giornalista del Corriere della Sera, scrittore e divulgatore scientifico) che premierà il vincitore dell’edizione 2018 nella serata di sabato 28 luglio.

Ma la maggiore caratteristica della rassegna spotornese è quella di poter vantare, a differenza di tutte le altre, la partecipazione di un’astronauta per ogni sua edizione. Dopo Franco Malerba e Umberto Guidoni delle scorse edizioni, quest’anno potremo conoscere direttamente l’astronauta Paolo Nespoli. Uno straordinario “primo contatto” è avvenuto anche nella scorsa edizione, ma solo via skype quando, durante la preparazione all’ultima missione, l’astronauta si trovava un Russia a Star City per l’addestramento. Fra pochi giorni Paolo ci gratificherà della sua presenza e, conoscendo la sua proverbiale disponibilità, competenza, empatia e predisposizione alla divulgazione divulgazione, l’evento sarà un’occasione unica e gratificante.Mi preme mettere in evidenza che in tutte le edizioni di Scienza Fantastica i partecipanti hanno costantemente mostrato vivo apprezzamento per un’iniziativa che lega la conoscenza scientifica allo svago di carattere intellettuale, in un’ottica di formazione permanente che coinvolge le persone di ogni età. Tutte gli avvenimenti sono a partecipazione libera e gratuita. Fra pochi giorni verrà pubblicato il calendario preciso degli appuntamenti di Scienza Fantastica sulla piattaforma scienzafantastica.it e sui principali canali social. E’ gia disponibile sul canale Youtube omonimo la clip di presentazione della rassegna 2018.”

Guarda qui la clip di presentazione di Scienza Fantastica 2018

Concludo con una citazione di Ray Bradbury: “La fantascienza non è una forma di evasione, ma un modo di affrontare la realtà. La fantascienza tratta sempre aspetti concreti e li affronta direttamente. Non vogliamo fuggire dal mondo. Vogliamo porci di fronte ai problemi dell’Universo.”

Credits Edinet - Realizzazione Siti Internet Savona